giacomolagona

About Giacomo

Mi chiamo Giacomo Lagona, mi occupo di marketing digitale e social media con la creazione di contenuti e strutture di supporto dall'offline all'online e viceversa. Sviluppo strategie di marketing politico, Social Media Marketing; organizzo campagne elettorali ed eventi culturali basati su territorio e turismo di nicchia.

Novembre 2014

L’odio di classe ai tempi di Tor Sapienza

By |2018-11-14T15:37:48+00:0015 Novembre 2014|Categories: Politically (in)correct|

Se io fossi il sindaco Marino andrei dal comitato di quartiere di Tor Sapienza e gli farei vedere una foto di Alì e la foto di una barca dell'immobiliarista Lombardi Stronati. A quelli con la bava alla bocca appena vedono un “negro di merda” gli chiederei di non rinunciare al loro odio di classe. Di indirizzarlo solo dalla parte giusta. E di aiutarmi. Poi, finito di aiutarmi, eventualmente, ordinerei la carica della polizia

Il Granducato di Lussemburgo

By |2018-11-14T17:04:15+00:0012 Novembre 2014|Categories: Politically (in)correct|

In Italia se ne parla poco, ed è strano visto le polemiche di questi giorni tra il nostro premier e il presidente della Commissione. Ma sulle testate estere, a partire dal Guardian, è un argomento di primo piano. Il cosiddetto LuxLeak, la fuga di documenti analizzata e pubblicata da un team di giornalisti sul paradiso fiscale lussemburghese e sull’utilizzo più che creativo delle sue norme

La legge del più forte

By |2018-11-14T17:04:15+00:009 Novembre 2014|Categories: Politically (in)correct|

L'elezione di Silvana Sciarra alla Corte Costituzionale e Alessio Zaccaria al CSM, ha fatto capire al centrodestra chi è che detiene attualmente il potere in Parlamento, e lo specifica proprio dove ai forzisti fa più male: la Giustizia. Insieme alla bocciatura di Stefania Bariatti e allo strappo con Ncd sulla responsabilità civile dei magistrati, in commissione Giustizia del Senato, il Pd di Renzi ha detto esplicitamente a Berlusconi che il Patto del Nazareno non è vincolante per il governo - le riforme si continuano a fare con chi ci sta - e che il salvataggio di Alfano, dopo la mozione di sfiducia di Sel, non sarà indolore per gli equilibri interni dell'esecutivo

Ottobre 2014

Pensavo fosse amore invece era un calesse (rigorosamente di Cordenons)

By |2018-11-14T17:04:17+00:0026 Ottobre 2014|Categories: Politically (in)correct|

Parlare di diritti in Italia è sempre più difficile. Un paese che si divide praticamente su tutto - dal lavoro alle pensioni, dalla crescita all'occupazione finendo alle manifestazioni di piazza - è un paese soggetto a scomparire nell'anonimato. I giornali locali di oggi hanno tutti in prima pagina la richiesta di trascrizione di Luigi e Alessandro, una coppia gay residente a Cordenons sposati dal 2012 a New York. Il sindaco Ongaro ha fatto capire che potrebbe dare il consenso alla trascrizione ma preferirebbe che sia il Consiglio comunale a decidere e prendersi le proprie responsabilità

Pensavo a Salvini

By |2018-11-14T15:38:09+00:0023 Ottobre 2014|Categories: Politically (in)correct|

Pensavo a Salvini. Pensavo che una parte della rabbia e della frustrazione del paese è stata incanalata nel e dal Movimento 5 Stelle; un'altra parte di rabbia e frustrazione, stavolta della sinistra, è andata nei decenni passati verso la Lega di Bossi. L'unico dato in comune tra M5S e Lega sono gli scadenti risultati sotto gli occhi di tutti

Il futuro è luminosissimo

By |2018-11-14T15:38:09+00:0019 Ottobre 2014|Categories: Politically (in)correct|

A conti fatti, “la più grande manovra di taglio di tasse della storia italiana” non è filata liscia come speravamo. Il filo conduttore che regola questa sincopata riforma futurista, l'abbiamo brevemente riepilogata così: se chiedete il Tfr in busta paga, ma avete un imponibile annuo lordo superiore a 15.000 euro, pagherete più tasse e non avrete nemmeno il bonus di 80 euro. Il futuro è luminosissimo, non siete contenti?

Il futuro è nostro

By |2018-11-14T15:38:09+00:0017 Ottobre 2014|Categories: Politically (in)correct|

Matteo Renzi è davvero un fenomeno. Ieri diceva che “il futuro è nostro e nessuno ce lo può togliere” argomentando che il Tfr è, appunto, nostro, e possiamo farcene quello che vogliamo. Però non capisco la tesi secondo cui il futuro è nostro ma poi decidi tutto tu

Una giornata complicata

By |2018-11-14T17:04:17+00:0015 Ottobre 2014|Categories: Politically (in)correct|

Crolla Piazza Affari, torna a volare lo spread tra i nostri titoli di Stato e quelli tedeschi a quota 170 punti. Ondata di vendite sui mercati europei, apertura in forte calo a Wall Street. Insomma, avete capito: è una giornata complicata in Borsa con l'Italia osservata speciale a poche ore dal varo della Legge di Stabilità

Il libro di Jean Tirole che ogni utente internet dovrebbe conoscere

By |2018-11-14T17:04:17+00:0014 Ottobre 2014|Categories: Politically (in)correct|

Jean Tirole, l'economista francese che ha vinto il Nobel 2014, è conosciuto per l'ampiezza e la portata dei suoi lavori in tutta una serie di campi economici. La Royal Swedish Academy ha specificamente premiato la sua ricerca in materia di concorrenza e antitrust definendola la più meritevole. Il più importante è del 2002 e riguarda internet molto da vicino

Questo blog fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per i social media. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ok